Erasmus+


Il Programma Erasmus+, istituito dall’Unione Europea nel dicembre 2013, rappresenta il nuovo strumento dell’UE dedicato ai settori dell’istruzione, formazione, gioventù e sport per il periodo 2014-2020.

Esso sostituisce i seguenti programmi UE della programmazione 2007-2013: LLP, Gioventù in azione, Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink, Programmi di cooperazione con i paesi industrializzati nel settore dell’Istruzione superiore.

Il programma è incentrato su tre attività chiave (Key Action – KA), trasversali ai diversi settori:

  • Mobilità individuale ai fini dell’apprendimento (KA1);
  • Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi (KA2);
  • Sostegno alle riforme delle politiche (KA3)

Alla Giustino Fortunato è attivo il progetto di mobilità KA103, “MOBILITY PROJECT FOR HIGHER EDUCATION STUDENTS AND STAFF”, appartenente al KA1.

Il progetto KA103 consente la mobilità di studenti e staff.

Erasmus+ per i docenti

Nell’ambito del Programma Erasmus+, Azione Chiave 1, Mobilità dello Staff per formazione, l’Università telematica “Giustino Fortunato” indice una procedura di selezione per assegnare n. 2 borse di mobilità riservate al personale docente e ricercatore dell’Università “G. Fortunato”, per lo svolgimento di un periodo di docenza all’estero.

Gli obiettivi del programma sono:

  • offrire ai docenti occasioni di aggiornamento e crescita professionale;
  • promuovere lo scambio di competenze ed esperienze;
  • consolidare i legami tra Istituzioni di Paesi diversi;

NUOVO BANDO ERASMUS DOCENTI a.a. 18/19

Le domande di candidatura dovranno essere compilate a cura dei docenti partecipanti scaricandole dal link precedente e dovranno essere inviate entro il 10 Giugno 2019.

Erasmus+ per gli studenti

Il programma Erasmus+ consente di trascorrere parte del percorso universitario, da tre a dodici mesi, in un altro paese europeo, consente di frequentare i corsi, di sostenere gli esami e di ottenerne il riconoscimento. Il programma Erasmus+ offre un contributo finanziario, per sostenere le spese legate al soggiorno all’estero.

Con lo status di studente Erasmus+ si ha la garanzia del riconoscimento accademico per le attività didattiche completate, l’esenzione dal pagamento delle tasse d’iscrizione presso l’istituto ospitante (ma non di quelle dell’istituto di provenienza) e il diritto di fruire degli stessi servizi che l’istituto ospitante offre ai suoi studenti
Consulta la carta dello studente Erasmus

Destinazioni

L’elenco completo delle Università partner dove svolgere l’Erasmus viene aggiornato ogni anno.

Chi può partecipare

  • Chi è iscritto regolarmente all’Università Giustino Fortunato
  • Chi non ha mai beneficiato, negli anni precedenti, e durante i corsi di studio precedentemente frequentati sia all’Università Giustino Fortunato, che presso altro ateneo italiano o estero, dello status di studente Erasmus, Erasmus Placement e Mundus Azione 1 per un periodo complessivo superiore ai 12 mesi (24 mesi per il ciclo unico) per il ciclo di studi a cui risulta iscritto e nell’ambito del quale effettuerà la mobilità
  • Chi non usufruisce, nello stesso periodo in cui si beneficia del finanziamento per il programma Erasmus+, di altro tipo di contributo comunitario assegnato per trascorrere un periodo di studio all’estero.

Come partecipare

Bando Erasmus 2019-2020 (NEW)

 

Le domande di candidatura dovranno essere compilate a cura degli studenti partecipanti scaricandole dal link precedente e potranno essere inviate solo utilizzando la mail istituzionale dello studente entro le ore 13:00 del 11 Maggio 2019 solo attraverso invio all’indirizzo international@unifortunato.eu.

NOTA BENE: Si specifica che per presentare la domanda, gli studenti iscritti ad anni successivi al primo non devono rispettare alcuna media di partenza.

Solo per gli studenti iscritti al primo annosi faccia riferimento a quanto scritto nel bando.

 

Cose da sapere…

PRIMA DELLA PARTENZA

Se hai vinto il bando Erasmus+ 2019/20 è necessario seguire alcune procedure.

  1. Registrarsi all’università ospitante.
    • Come? Compila l’application form per gli studenti Erasmus che trovi sul sito dell’università ospitante e invialo insieme agli altri eventuali documenti richiesti.
    • Quando? Verifica sul sito dell’università ospitante le scadenze stabilite.
    • Attenzione: se non rispetti le scadenze potresti perdere il posto Erasmus.
  2. Concordare e farsi approvare il Learning Agreement dal Referente Erasmus di Ateneo (a tale proposito gli studenti verranno convocati via e-mail dall’Ufficio Relazioni Internazionali).
  3. Inviare alla sede ospitante il Learning Agreement concordato e firmato dal Referente Erasmus. Il Learning agreement deve essere conservato fino alla fine del periodo Erasmus dallo studente e riportato al Referente Unifortunato in originale completo di firme).
  4. Rinnovare l’iscrizione all’Università Giustino Fortunato.

DURANTE IL SOGGIORNO

Durante il periodo di studio all’estero dovrai:

  1. Trasmettere la data dell’arrivo presso l’Università straniera agli Uffici Relazioni Internazionali;
  2. Chiedere un’eventuale modifica al Learning Agreement (entro un mese dalla partenza in Erasmus);
  3. Chiedere un eventuale prolungamento del periodo iniziale all’Università ospitante (almeno un mese prima della fine del periodo Erasmus);
  4. Farsi certificare la data di rientro dall’Università ospitante alla conclusione del periodo di studi;
  5. Chiedere all’università ospitante il certificato delle attività didattiche sostenute (” Transcript of Records “) necessario per la convalida degli esami sostenuti.

AL RIENTRO IN ITALIA

Al rientro in Italia dovrai:

  1. Consegnare tutta la documentazione (Copia del Learning Agreement e Changes completo di firme, Certificato di periodo con la data di rientro e il Transcript of Records) all’Ufficio Relazioni Internazionali e compilare online il Questionario di fine mobilità. Per maggiori informazioni riguardo modalità e scadenze per la compilazione del questionario rivolgersi all’Ufficio Relazioni Internazionali.
  2. Chiedere il riconoscimento degli esami e/o delle altre attività svolte all’estero consegnando una fotocopia del Transcript of Records presso l’Ufficio Relazioni Internazionali. Sulla base delle certificazioni prodotte – che dovranno contenere l’elenco degli esami sostenuti con le relative votazioni – il Consiglio di Facoltà delibererà il riconoscimento delle frequenze attestate e degli esami superati, riportandoli tanto con la denominazione estera originale quanto con una denominazione italiana che sia riferibile alle discipline comprese nel settore disciplinare.
  3. Presentare la domanda per il rimborso spese Erasmus all’Ufficio Relazioni Internazionali. Per beneficiare del rimborso lo studente deve fare apposita richiesta scritta e produrre la documentazione relativa al periodo Erasmus

 

Erasmus+ per Tirocinio

 Prorogata la scadenza per i bandi per la mobilità tirocini Erasmus+ 2019/20.

Le domande di candidatura dovranno essere compilate e inviate entro e non oltre le ore 13:00 dell 30 giugno 2019

Erasmus+ Mobilità per tirocinio è un programma di mobilità studentesca promosso dall’Unione Europea che dà la possibilità agli studenti e ai neolaureati di arricchire il proprio curriculum formativo e professionale attraverso un’esperienza lavorativa all’estero, presso aziende pubbliche o private in uno dei Paesi Europei partecipanti al Programma.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Possono concorrere gli studenti che, al momento della presentazione della candidatura, soddisfino le seguenti condizioni:

−          essere iscritti presso l’Università “G. Fortunato” –  Telematica – l’aa 2018-2019;

−          essere in regola con il pagamento delle tasse di iscrizione previste per il corso di studio di appartenenza;

−          impegnarsi a non usufruire, per lo stesso periodo di assegnazione della sovvenzione Erasmus+, di altro finanziamento dell’Unione Europea attribuito per la medesima finalità.

 

IL TIROCINO PUÒ ESSERE SVOLTO ANCHE DOPO LA LAUREA (entro 12 mesi), a condizione che si partecipi al bando e si venga selezionati prima del conseguimento del titolo.

Bando Erasmus+ mobilità per tirocinio a.a. 2019/20

Per partecipare al bando devi:

  • Leggere con attenzione il bando e i relativi allegati;
  • Verificare i requisiti linguistici richiesti;
  • Far compilare all’azienda il Company Agreement Form;
  • Inviare la candidatura seguendo le modalità previste nel bando

Durata del tirocinio e contributo comunitario

La durata della mobilità per tirocinio all’interno del programma Erasmus+ è da un minimo di 2 mesi ad un massimo di 12 mesi e lo studente può ricevere un contributo comunitario ai costi sostenuti per la mobilità fino ad un massimo di 3 mesi.

SEDI DEL TIROCINIO

L’impresa ospitante deve essere proposta dallo studente, possibilmente al momento di presentazione della candidatura.

Studenti iscritti presso un Ateneo e/o neo-laureati che ancora non sappiano dove svolgere un traineeship all’estero possono registrarsi alla seguente piattaforma erasmusintern.org promossa da Erasmus Student Network.

Cose da sapere…

PRIMA DELLA MOBILITÀ

redigere un piano di attività (Learning Agreement for Traineeship – Before the Mobility). Il learning agreement è il documento che descrive le attività che verranno svolte dal tirocinante, il nome del tutor estero e del Delegato Erasmus del proprio corso di studi, il periodo esatto di mobilità, e il numero di crediti che saranno riconosciuti al rientro. Il documento va firmato dall’azienda ospitante, dal tirocinante e dal delegato erasmus di Area

  • stipulare un Accordo Finanziario, che copra il periodo di mobilità, siglato dall’istituto di appartenenza e dallo studente
  • svolgere Test iniziale OLS che verrà richiesto via mail dalla Commissione Europea direttamente al partecipante prima dell’inizio della mobilità

Durante la mobilità:

– Lo studente dovrà inviare il certificato di arrivo compilato e firmato dall’Ente ospitante. Solitamente un semplice documento di cui l’organizzazione ospite è già a conoscenza.

Al termine della mobilità:
– l’impresa ospitante deve rilasciare allo studente un Certificato attestante la durata della mobilità, le attività svolte, nonché i risultati conseguiti (Learning Agreement for Traineeship – After the Mobility) in termini di conoscenze, competenze, abilità acquisite e un giudizio finale sulla mobilità intrapresa, oppure il Transcript of Work  (vi allego un fac simile).
– l’Istituto di appartenenza deve dare pieno riconoscimento all’attività svolta e certificata, possibilmente integrandola all’interno del programma di studio dello studente e inserendola nel Diploma Supplement.

 

Contatti Commissione Erasmus

  • Prof. ssa Nadia Oliva – Responsabile Ufficio Erasmus
  • Dott. ssa Annunziata Russo – Collaboratrice
  • Dott. ssa Lorenza Ruggiero – Collaboratrice
  • Prof. Paolo Palumbo – Responsabile Progetto Erasmus
  • Prof. Antonio Angrisano  – Componente
  • Prof. ssa Ida de Bonis  –  Componente
  • Prof. ssa Michela Renna – Componente
  • Prof. Alessio Guasco  –  Componente
  • Prof. Domenico Suppa  –  Componente
  • Prof. Giovanni Tarantino  –  Componente

e-mail: international@unifortunato.eu

web: http://www.unifortunato.eu/servizi/relazioni-internazionali

 

Bandi Erasmus Anni Precedenti

Graduatoria studenti ammessi al progetto Erasmus 2018/2019