Centro di ricerca e Applicazione Tecnologica sulla didattica e sul patrimonio culturale

RICERCA SCIENTIFICA

Fare ricerca all' Unifortunato

Centro di ricerca e Applicazione Tecnologica sulla didattica e sul patrimonio culturale

Diventa uno studente
Unifortunato!

Iscriviti alla Newsletter

Social

Valutiamo i tuoi crediti formativi e costruiamo insieme il  tuo piano di studi personalizzato

Il Centro di Ricerca e Applicazione Tecnologica di Ateneo sulla didattica e sul patrimonio culturale, che vanta un prestigioso Comitato Scientifico, con componenti di fama anche internazionale, e che può contare su un validissimo Comitato Operativo, si prefigge un programma annuale articolato in una serie di attività.

Il Centro promuove il premio internazionale “Traiano”, con la costituzione di tre specifiche sezioni: la sezione storico-giuridica, la sezione economica e la sezione educativa. Ogni anno vi è la promozione di una call for paper che porterà anche all’organizzazione di una giornata di studi e ad una pubblicazione scientifica collettanea sul tema prescelto. Il Centro di Ricerca si prefigge, altresì, la partecipazione a progetti di ricerca, anche in partenariato con altri Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Il Centro di Ricerca è poi promotore di due master di I livello: comunicazione multimediale e digital marketing e marketing turistico.

Il Centro ambisce alla costituzione di una rete di partenariato che sia non solo assai ampia, ma soprattutto di elevato profilo.

Per aderire al centro è possibile contattare la segreteria dell’Università Giustino Fortunato.

 

Il Centro di Ricerca e Applicazione Tecnologica di Ateneo sulla didattica e sul patrimonio culturale, si pone come fine lo studio, la valorizzazione e la promozione dell’Arco di Traiano e della Via Traiana, nonché del Patrimonio Storico-Archeologico di Benevento e della Campania, in campo nazionale e internazionale, sviluppando, sostenendo e realizzando programmi e progetti comuni di ricerca, formazione, valorizzazione e gestione. Il Centro, altresì, promuove lo sviluppo della didattica nel campo della multimedialità e dell’e-learning, anche attraverso l’utilizzo di tutte le tecnologie utili, in coerenza con le linee strategiche degli organi di Ateneo;

 

In particolare, il Centro si propone di:

  1. a) elaborare progetti di ricerca scientifica sulle tematiche di riferimento;
  2. b) curare la pubblicazione di studi scientifici del settore;
  3. c) realizzare progetti finalizzati allo studio, alla valorizzazione e alla gestione dell’Arco di Traiano e della Via Traiana, nonché del Patrimonio Storico-Archeologico di Benevento e della Campania;
  4. d) studiare, progettare e realizzare sperimentazioni e applicazioni tecnologiche legate alla didattica, divulgazione, valorizzazione e comunicazione del patrimonio culturale, nonché sistemi innovativi di musealizzazione e fruizione;
  5. e) sviluppare attività di ricerca applicata alle tecnologie didattiche e alla comunicazione mediatizzata, nonché la sperimentazione di nuovi modelli realizzando attività di formazione a distanza, comunicazione e multimedialità anche al servizio di imprese e Istituzioni, in conformità con le strategie di sviluppo dell’Ateneo nell’ambito della sua Terza Missione;
  6. f) fornire sostegno all’intero Ateneo ed a terzi per la realizzazione di prodotti audiovisivi e multimediali a contenuto scientifico, didattico e per la documentazione;
  7. g) studiare, progettare e realizzare percorsi di fruizione volti alla valorizzazione del ricco patrimonio storico-archeologico, religioso, culturale ed enogastronomico del territorio beneventano e della Campania, anche al fine di incrementarne i flussi turistici;
  8. h) progettare e attivare Seminari, Corsi e Master volti alla formazione di figure professionali in grado di coniugare la conoscenza culturale e storico–archeologica con l’applicazione tecnologica;
  9. i) elaborare progetti e definire programmi finalizzati allo sviluppo dell’archeologia pubblica potenziando la propensione all’apertura verso il contesto socio-economico, mediante la valorizzazione e il trasferimento delle conoscenze (terza missione e public engagement);
  10. l) strutturare progetti e realizzare programmi di formazione con particolare attenzione a quella di III livello, all’alta formazione ed alla formazione continua;
  11. m) partecipare a bandi e a progetti di ricerca, nazionali e internazionali, anche unitamente ad altre Università e Istituzioni Scientifiche sia italiane sia europee convenzionate, in relazione all’effettivo apporto che le stesse renderanno disponibili per i progetti;
  12. n) Stipulare convenzioni con Università e Istituzioni Scientifiche sia italiane sia europee in territori, città e regioni accomunati dalla comune matrice romana, in particolare di Età traianea.

Nell’ambito delle proprie finalità, il Centro svolge ricerche e consulenze scientifiche, anche di carattere applicato ed esegue su richiesta di altri enti ed organismi pubblici o privati, nazionali ed internazionali, ricerche.

Comitato scientifico

Livio Zerbini

Università di Ferrara e Direttore del Centro di Ricerca

Roberto Giacobbo

Autore e Divulgatore Mediaset

Don Mario Iadanza

Direttore dell’Ufficio beni culturali e arte sacra

Antonella Nuzzaci

Università dell’Aquila

Ioan Piso

Università Babe-Bolyai di Cluj-Napoca

François Vellas

Università di Tolosa


CALL FOR PAPER INTERNAZIONALI

Call 2020: L’arco di Traiano a Benevento e gli archi trionfali romani: tra ideologia e propaganda


I MASTER PROMOSSI DAL CENTRO


LE ATTIVITA’ DEL CENTRO


PRIMA SETTIMANA DEL PATRIMONIO CULTURALE 22-29 SETTEMBRE 2019

AVVISO

In ottemperanza alla nota del 04 maggio 2020 prot. N. 798, avente ad oggetto le “Indicazioni ripartenza formazione – fase 2 fase3", viene confermato che fino alla sessione di Dicembre 2020 gli esami di profitto, di laurea e finali si svolgeranno in modalità a distanza; la presenza on-line della Commissione d’esame, i cui componenti saranno collegati attraverso l’aula virtuale con la contemporanea presenza in rete di almeno due studenti oltre all’esaminato. Contestualmente i Presidenti delle commissioni predisporranno il verbale GOMP. Viene ripristinato il servizio biblioteca su prenotazione nei giorni di Martedì e Mercoledì In un tempo di emergenza l’Università’ “G. Fortunato” assicura la regolare continuazione delle sue attività di istituto grazie all’esperienza maturata, che proprio in condizioni come le attuali conferma l’efficacia e la validità delle Università telematiche, in grado di mantenere un continuo colloquio tra corpo docente, tutors e studenti in virtù di una organizzazione amministrativa e di una tecnologia consolidate.