Ricerca Scientifica

La Ricerca costituisce da sempre una funzione prioritaria dell’Università Giustino Fortunato, che si contraddistingue per un’attività scientifica di eccellenza, finalizzata allo sviluppo ed al trasferimento della conoscenza.

RICERCA SCIENTIFICA

Ricerca scientifica

Diventa uno studente
Unifortunato!

Iscriviti alla Newsletter

Social

All’attività di ricerca è destinata un’area di circa 500 metri quadrati, in cui, con il supporto di strutture altamente tecnologiche ed innovative, il qualificato corpo docente sviluppa linee di ricerca che si fregiano dei caratteri di innovazione, originalità, interdisciplinarietà, internazionalità, validità scientifica.

Intensa e cospicua è l’attività di ricerca, che occupa anche uno spazio europeo ed internazionale e che si sostanzia in pubblicazioni, convegni, seminari,  call, conferenze, progetti di ricerca.

Il patrimonio scientifico e culturale sviluppato dall’Ateneo è messo al servizio non solo della comunità accademica, ma anche degli studenti, delle imprese, delle istituzioni e, più in generale, dell’intera collettività, anche attraverso un continuo e proficuo confronto con i Portatori di Interesse ed in collaborazione con Enti ed Istituzioni pubbliche e private.

I PUNTI DI FORZA DELLA RICERCA:

– LE RELAZIONI INTERNAZIONALI: più di 50 convenzioni ed accordi stipulati con istituzioni accademiche straniere.

– I RAPPORTI CON LE IMPRESE: più di 80 aziende coinvolte come partnership strategiche dell’Ateneo.

– LA MOBILITÀ DEI DOCENTI E DEI RICERCATORI: per lo scambio di conoscenze scientifiche e di esperienze formative.

– I FINANZIAMENTI: capacità di attrarre  fondi esterni per la ricerca, a livello regionale, nazionale ed europeo.

– I FONDI INTERNI:  risorse economiche dell’Ateneo destinate  ogni anno alla ricerca.

– I PROGETTI DI RICERCA: intensa progettualità con partner qualificati.

– IL CENTRO DI RICERCA E APPLICAZIONE TECNOLOGICA DI ATENEO SULLA DIDATTICA E SUL PATRIMONIO CULTURALE.

– LA BIBLIOTECA: cartacea e digitale.

Le aree disciplinari

In Ateneo sono rappresentate le seguenti Aree Disciplinari, rientranti tra le 14 Aree Disciplinari identificate dal Comitato Universitario Nazionale (CUN):

  • Area 01 – Scienze matematiche ed informatiche
  • Area 08 – Ingegneria civile ed architettura
  • Area 09 – Ingegneria industriale e dell’informazione
  • Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
  • Area 12 –Scienze giuridiche
  • Area 13 –Scienze economiche e statistiche

 

Per ciascuna area i professori e i ricercatori di riferimento svolgono la propria attività scientifica, alla luce dei parametri stabiliti dall’ANVUR ai fini della valutazione della qualità della ricerca.

Le valutazioni dei prodotti scientifici sono basate sul metodo della valutazione tra pari e, per gli articoli indicizzati nelle banche dati ISI e Scopus, sull’analisi bibliometrica.

La Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) è rivolta alla valutazione dei risultati della ricerca scientifica effettuata nel periodo di riferimento. La VQR viene formalizzata con l’approvazione del relativo Decreto Ministeriale.

Sono presi in considerazione ai fini della VQR i prodotti di ricerca costituiti da: articoli su riviste; libri e capitoli di libri (se dotati di ISBN); edizioni critiche, traduzioni e commenti scientifici; brevetti; altri prodotti quali composizioni, disegni, performance, software, banche dati, e altro.