Ricerca scientifica


L’Unifortunato vuole assegnare alla ricerca, oltre che alla didattica, un ruolo di primaria importanza è il principale obiettivo dell’Ateneo.

In tale ambito, Unifortunato vuole aiutare la vocazione scientifica della comunità accademica di modo da conseguire migliori livelli di produzione scientifica.

L’Ateneo persegue l’obiettivo di incrementare le conoscenze sia per trasferire ai propri discenti formazione di alto livello e sia per favorire il progresso della società civile di riferimento.

A tal fine destina alla ricerca di Ateneo il 4% dell’importo complessivo del bilancio e promuove tante iniziative atte a consentire ai ricercatori di partecipare a bandi nazionali (PRIN, FIRB, ecc) ed europei (Horizon 2020) per acquisire le risorse esterne che sono di vitale importanza per una ricerca di eccellenza.

Le convenzioni per la ricerca stanno conseguendo una crescita.

Ad oggi sono attivate le seguenti convenzioni

–       Macap
–       Ipsef
–       Università di Cantabria
–       Università di Nebrija
–       Istituto Italiano di Project Management
–       Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Benevento
–       Issr Redemptor Hominis
L’Università, inoltre, promuove continuamente seminari e convegni scientifici svolti in presenza nelle aule di dotazione della sede di Benevento e da questa diffuso in video streaming a più destinatari (studenti, studiosi , ricercatori e parti interessate).

In queste attività scientifiche sono coinvolti i docenti e i ricercatori dell’Ateneo ma anche eminenti studiosi  appartenenti a prestigiose istituzioni culturali e scientifiche nazionali.

Delegato del Rettore alla ricerca | a.depetris@unifortunato.eu
Prof. Andrea De Petris