La formazione metodologica e didattica per l’insegnamento

Altri corsi relativi all’Area Scuola

1500 ore – 60 CFU

Finalità ed obiettivi

L’Università Telematica “Giustino Fortunato” bandisce, per l’Anno Accademico 2012/2013, il Master Universitario annuale di I livello in “La formazione metodologica e didattica per l’insegnamento”, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola.

Il Master si propone di favorire l’acquisizione, oltre che di una preparazione tradizionale incentrata su aspetti pedagogici, metodologici, didattici ed antropologici, anche un efficace aggiornamento sulle proprie specifiche materie d’insegnamento (in relazione alla propria classe di concorso).

Altro importante obiettivo è quello di porre a confronto responsabilità dell’insegnamento e limiti dei saperi e delle metodologie didattiche.

Nella società attuale il problema dell’educazione, della formazione e dell’istruzione acquista una importanza sempre maggiore, poiché aumentano in misura esponenziale le conoscenze e le competenze che sono necessarie per affrontare qualsiasi processo lavorativo.

Di qui le responsabilità della formazione e della scuola che devono impegnare risorse sempre più significative per far fronte ai nuovi bisogni educativi degli studenti e dei ragazzi.

Questo perché solo più alti livelli di cultura, di professionalità, di civiltà, possono garantire uno sviluppo sociale ed economico equilibrato ed in grado di rispondere alle pressanti esigenze proposte dal mondo contemporaneo.
Anche il nostro Paese, ormai da alcuni anni, sta attraversando processi di riforma del sistema di istruzione che interessano profondamente finalità ed obiettivi educativi, curricoli, metodi di insegnamento/apprendimento. Si tratta di uno scenario in cui il ruolo e la funzione degli insegnanti vengono profondamente rivisitati.  Il Master, pertanto, si propone di favorire l’acquisizione, oltre che di una preparazione tradizionale incentrata su aspetti pedagogici ed antropologici, anche delle competenze decisionali, gestionali, organizzative, progettuali e valutative indispensabili per attivare un processo di formazione in un’ottica di integrazione.

Un ulteriore importante obiettivo è quello di porre a confronto funzione e responsabilità dell’insegnamento e limiti dei saperi e delle metodologie didattiche.

E’ necessario, pertanto, che gli insegnanti di oggi siano messi in condizione di acquisire quelle conoscenze pedagogiche e di sviluppare quelle competenze didattiche necessarie per realizzare apprendimenti efficaci e significativi negli studenti, con dovuta considerazione delle esigenze formative dei soggetti con bisogni educativi speciali (BES) che sono particolarmente complesse e richiedono di conseguenza la messa a punto di un intervento educativo articolato ma fortemente coeso.

Bando e Domanda