riepilogativa

Ai fini della verifica dei requisiti curriculari per l’accesso alla laurea magistrale in Economia aziendale classe LM/77  si identificano due categorie di studenti:

• laureati in continuità

• laureati non in continuità

 

LAUREATI IN CONTINUITÀ

I laureati in continuità sono tutti i laureati nelle classi L-18 (ex classe 17) e L-33 (ex classe 28) e in possesso di laurea o Diploma Universitario (di durata almeno triennale) conseguiti in una Facoltà di Economia, ai quali è garantita l’immatricolazione.

Per i laureati in continuità la verifica dei requisiti curriculari ed il possesso dell’adeguata preparazione personale si considerano assolti.

 

LAUREATI NON IN CONTINUITÀ

I laureati non in continuità sono tutti i laureati in una classe diversa da quelle suindicate, ai quali per l’accesso al Corso di studio sono congiuntamente richiesti: a) particolari requisiti curriculari; b) adeguata preparazione personale.

 

Requisiti curriculari:

Per i laureati non in continuità è necessario aver acquisito 36 CFU nei seguenti ambiti disciplinari:

Ambito disciplinare AZIENDALE

Aver maturato 6 CFU nei seguenti SSD: SECS-P/07, SECS-P/08, SECS-P/09, SECS-P/10, SECS-P/11.

Ambito disciplinare ECONOMICO

Aver maturato 6 CFU nei seguenti SSD: SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/04, SECS-P/05, SECS-P/06, SECS-P/12.

Ambito disciplinare GIURIDICO

Aver maturato 6 CFU nei seguenti SSD: IUS/01, IUS/04, IUS/05, IUS/06, IUS/07, IUS/08, IUS/09, IUS/10, IUS/12, IUS/13, IUS/14, IUS/15, IUS/16, IUS/17, IUS/21.

Ambito disciplinare STATISTICO-MATEMATICO

Aver maturato 6 CFU nei seguenti SSD: SECS-S/01, SECS-S/03, SECS-S/06, MAT/01, MAT/02, MAT/04, MAT/05, MAT/06, MAT/07, MAT/08,  MAT/09.

 

Il requisito curriculare si riterrà comunque raggiunto se il laureato abbia acquisito i 36 CFU in almeno 3 dei 4 ambiti disciplinari.

 

Per i laureati che non possiedono i requisiti curriculari su indicati, l’ammissione al corso di laurea magistrale è ammessa sub condizione della valutazione da parte di una commissione che verificherà l’idoneità del candidato attraverso il superamento di una o più prove d’esame da assolvere entro il primo anno di iscrizione.

 

Adeguata preparazione personale:

L’adeguata preparazione personale si considera assolta con una votazione dell’esame finale di laurea pari ad almeno 80/110.

I laureati che non hanno raggiunto tale votazione all’esame di laurea dovranno sostenere un colloquio motivazionale dinanzi ad una commissione che verificherà la sussistenza dell’adeguata preparazione dello studente.

Fra i requisiti è incluso anche il possesso di una adeguata preparazione di base in almeno una delle lingue straniere parlate nella comunità europea (inglese, francese, spagnolo e tedesco) e dell’idoneità di informatica, anche attraverso la presentazione di certificazioni standard riconosciute a livello europeo oppure mediante certificazioni che attestino l’acquisizione delle idoneità nel proprio curriculum universitario.