La visione, intesa come il “voler essere” dell’organizzazione, ovvero come l’Università intende affrontare il futuro, vede l’Unifortunato fondata sin dall’inizio della sua storia sulla valorizzazione delle persone, sulla libertà di pensiero e di ricerca, sulla responsabilità nelle relazioni sociali. L’Ateneo, nelle sue tre aree di azione (formazione, ricerca e terza missione), è costantemente orientata alla qualità e al miglioramento continuo.

L’Università si ispira alla promozione umana nel pieno rispetto dei diritti fondamentali della persona, indirizzando la propria attività verso il consolidamento della cittadinanza democratica nel rispetto delle differenze e dell’identità di ciascuno e assicurando pari opportunità tra uomo e donna.

L’Ateneo, in attuazione dei precetti costituzionali, delle vigenti norme di legge in materia e nell’ambito delle proprie competenze, promuove il diritto allo studio, organizzando i propri servizi in modo da renderlo effettivo e proficuo. Attraverso l’utilizzo di moderne tecnologie e metodologie, l’Università è in grado di assicurare il diritto allo studio a tutti coloro che sono interessati a investire nella propria formazione ma che, per ragioni di vario tipo, non possono partecipare all’attività didattica frontale attraverso la propria presenza fisica in sede.

L’Università adotta le misure necessarie a rendere effettivo il diritto degli studenti disabili a partecipare alle attività culturali, didattiche, di ricerca e a fruire dei servizi dell’Ateneo, attraverso la predisposizione di specifiche tecnologie, secondo quanto raccomandato dall’attuale normativa in materia di accessibilità, con precipuo riferimento alla Legge del 9 gennaio 2004, n. 4.

L’Università si impegna inoltre a personalizzare il percorso formativo  di ogni studente, valorizzandone le potenzialità e le aspirazioni.

Per ciò che attiene alla ricerca, vengono garantite ai ricercatori e ai docenti libertà di ricerca e di insegnamento, nei limiti previsti dalla normativa ed entro l’alveo progettuale prefissato per ciascun triennio di riferimento. L’Unifortunato promuove e favorisce la ricerca in ogni sua forma, fornendo il proprio apporto al singolo ricercatore e ai progetti che vedono la collaborazione tra più studiosi, tra più Università ed Enti di ricerca e il mondo del lavoro.

In particolare, l’Ateneo favorisce la dimensione internazionale della ricerca, e con essa della formazione, anche attraverso la mobilità di tutte le sue componenti, professori e ricercatori, personale tecnico amministrativo e studenti, per lo scambio di conoscenze scientifiche e di esperienze formative, anche attraverso il programma Erasmus.

Infine, l’Unifortunato sviluppa attività tipiche della terza missione attraverso la diffusione delle proprie ricerche e l’organizzazione di eventi sociali a scopo educativo.

L’Università Giustino Fortunato intende, altresì, produrre e diffondere conoscenza, focalizzandosi sulla valorizzazione delle persone e nella consapevolezza dell’importanza delle relazioni ai fini dello sviluppo culturale, sociale ed economico della società.