Prova Pratica Valutativa

Laurea Magistrale in Psicologia Comportamentale e cognitiva applicata

Torna al corso

Laurea Magistrale in Psicologia Comportamentale e cognitiva applicata

Diventa uno studente
Unifortunato!

Social

Valutiamo i tuoi crediti formativi e costruiamo insieme il  tuo piano di studi personalizzato

COMMISSIONE GIUDICATRICE

Scarica L’ Avviso Prova Pratica Valutativa prova finale per l’abilitazione alla professione di psicologo albo A – ANNO 2024

Linee Guida per lo svolgimento dei tirocini post-lauream in regime transitorio validi per l’accesso alla Prova Orale Abilitante o Prova Pratica Valutativa (PPV)

Ai sensi dell’articolo 7, comma 1, della Legge 8 novembre 2021, n.163, coloro che hanno conseguito o che conseguono la laurea Magistrale in Psicologia in base ai previgenti ordinamenti didattici non abilitanti acquisiscono l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo previo superamento di un tirocinio pratico-valutativo e di una prova pratica valutativa orale abilitante.

Il Tirocinio Pratico Valutativo (TPV) si sostanzia in attività pratiche contestualizzate e supervisionate, che prevedono l’osservazione diretta e l’esecuzione di attività finalizzate a un apprendimento situato e allo sviluppo delle competenze e delle abilità procedurali e relazionali fondamentali per l’esercizio dell’attività professionale. Tali competenze si riferiscono agli atti tipici e riservati, caratterizzanti la professione di psicologo anche ai sensi dell’articolo 1 della Legge 18 febbraio 1989, n. 56.

Durata temporale del tirocinio
Il TPV ha durata complessiva pari a 750 ore e si sostanzia in attività formative professionalizzanti svolte in contesti operativi presso qualificati enti esterni convenzionati con le Università.
Si consiglia che il range dell’impegno settimanale del tirocinio sia di 15-30 ore e che complessivamente venga svolto in un arco temporale di 6-12 mesi.

Il tirocinio non ha più l’obbligo di continuità per le intere 750 ore; tuttavia, si raccomanda una certa continuità di frequenza nel monte ore e si consiglia la possibilità di prevedere due periodi di circa 375 ore ciascuno oppure, in alternativa, di effettuare due periodi di 500 ore e 250 ore.

Sedi di tirocinio

Le attività di tirocinio sono svolte presso strutture sanitarie pubbliche o private accreditate e contrattualizzate con il Servizio sanitario nazionale. Se tali strutture non possono assicurare l’adeguata ed effettiva disponibilità al loro interno di servizi di psicologia e dei relativi tutor, il TPV può essere svolto interamente presso gli altri enti esterni convenzionati con le università. Il tirocinio non potrà essere svolto presso Dipartimenti universitari.

Per quanto riguarda le sedi di tirocinio all’estero sono da considerarsi validi gli stessi criteri di accreditamento utilizzati per le sedi italiane.
L’Ateneo effettuerà le convenzioni con gli Enti esteri una volta verificata la presenza dei criteri di idoneità.

Gli Enti presso i quali si svolgerà il tirocinio devono essere convenzionati con l’Università con apposita convenzione; l’elenco Enti già convenzionati è reperibile all’interno della piattaforma didattica di Ateneo; qualora il laureato/laureando voglia svolgere il tirocinio presso un Ente non ancora convenzionato con l’Ateneo dovrà inviare apposita richiesta all’indirizzo mail tirociniolm51@unifortunato.eu

Funzioni e Compiti del tutor

Il tutor di tirocinio è uno Psicologo iscritto all’Albo A, di qualsiasi Ordine regionale, da almeno tre anni.
Per le competenze professionali e le attività del tutor si rimanda a quanto specificato agli art. 5, 20 del Codice Deontologico e nelle Raccomandazioni per gli aspetti deontologici per i tutor e i praticanti dei tirocini professionalizzanti.

Valutazione del Tirocinio Pratico Valutativo (TPV)

Ai fini della valutazione delle attività di TPV, il tutor compila un libretto nel quale esprime un giudizio sulle competenze dello studente relative al «saper fare e al saper essere psico-logo». Tali competenze consistono nell’applicare le conoscenze psicologiche necessarie alla pratica professionale nonché nel dimostrare la capacità di risolvere problemi tipici della professione e questioni di etica e deontologia professionale.
Con la compilazione del libretto, il tutor rilascia una formale attestazione della frequenza, unitamente alla valutazione delle competenze mostrate dal tirocinante.

Partenza e chiusura tirocinio

Il tirocinio prende avvio tramite e-mail pec inviata dalla Segreteria Studenti; la mail avrà come allegati il progetto formativo già vidimato dal tutor ospitante, il tirocinante ed il tutor di Ateneo unitamente al registro presenze e scheda di idoneità.

Il tirocinio si conclude tramite e-mail inviata dalla Segreteria Studenti; la documentazione dovrà pervenire dalla struttura ospitante ed è composta da: registro presenze, relazioni finali del tutor ospitante e tirocinante, scheda di idoneità al seguente indirizzo e-mail segreteriamministrativa@unifortunato.eu

Prova Orale Abilitante o Prova Pratica Valutativa (PPV)

La prova orale abilitante all’esercizio della professione di Psicologo è finalizzata all’accertamento delle capacità del candidato di riflettere criticamente sulla complessiva esperienza di tirocinio e sulle attività svolte, nonché di essere in grado di adottare un approccio professionale fondato su modelli teorici e sulle evidenze e conforme ai principi etici, ai doveri e alle regole di condotta della professione.
La prova è unica e verte sull’attività svolta durante il TPV e sui legami tra teorie/modelli e pratiche professionali, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

La valutazione prevede una votazione massima di 100 punti e l’abilitazione è conseguita con una votazione di almeno 60/100.

Abilitati all’esercizio della professione di psicologo – I sessione 2023

Abilitati all’esercizio della professione di psicologo – II Sessione 2023 

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com