Consiglio di Facoltà


Facoltà

1.La Facoltà organizza e coordina le attività didattiche finalizzate al conferimento dei titoli accademici previsti dalla normativa vigente e dal presente Statuto.
2. Il Consiglio di Facoltà è così composto:
–     il Preside
–    i professori di ruolo di prima e di seconda fascia
–    i professori straordinari ex art. 1, c.12 legge 240/2010
–    i ricercatori universitari in ragione di uno ogni quattro ricercatori della Facoltà, con un minimo di uno
–    i professori a contratto in ragione di uno ogni quattro
3.Funge da segretario un Professore di ruolo o un ricercatore strutturato.

Consiglio di Facoltà

1.Al Consiglio di Facoltà spettano le attribuzioni ad esso demandate dal vigente Ordinamento universitario, fatte salve quelle che il presente Statuto conferisce ad altri organi.
2.In particolare il Consiglio di Facoltà
a) delibera, nell’osservanza della Legge e del presente Statuto, il Regolamento della Facoltà, previo parere favorevole del Consiglio di Amministrazione
b) delibera su tutte le questioni inerenti ai Corsi di studio della Facoltà
c) programma e organizza l’attività didattica in modo vincolante per i docenti e per i tutor, nel rispetto della libertà di insegnamento; verifica la qualità del materiale didattico posto in piattaforma, ne richiede il periodico aggiornamento; coordina lo svolgimento delle attività didattiche in conformità con le disposizioni ministeriali
d) formula proposte al Senato Accademico in ordine a tutti gli atti per la copertura degli insegnamenti attivati, sentiti i dipartimenti in merito alle esigenze della ricerca scientifica, e dei rispettivi tutor
e) individua e aggiorna periodicamente fattori di qualità del servizio relativi all’attività didattica, cui uniformare il contenuto e le prescrizioni contenute nella Carta dei servizi
f) adotta criteri e linee guida per le valutazioni delle carriere pregresse degli studenti in ingresso e ne valuta l’attribuzione dei corrispondenti CFU, stabilendo gli eventuali debiti formativi alla stregua delle istruttorie predisposte dagli uffici universitari. In merito può delegare una o più commissioni costituite dai docenti
g) provvede alla nomina dei cultori della materia
h) adotta criteri generali per la costituzione delle commissioni di esame
i) propone l’istituzione di Master di I e II livello di Corsi di perfezionamento, di specializzazione, di alta formazione e di aggiornamento
l) delibera il calendario delle attività didattiche
m) formula proposte per il conferimento delle lauree “honoris causa” e del titolo di Professore Emerito ai sensi dell’art. 111 del Testo Unico delle leggi sull’istruzione superiore approvato con Regio Decreto 31 agosto 1933 n.1592

Il Consiglio di Facoltà è così composto*

Prof. Augusto Fantozzi
Rettore

Prof. Angelo Scala
Ordinario di Diritto Processuale Civile

Prof.ssa Paola Rossi
Associato di Diritto Tributario

Prof.ssa Katia La Regina
Associato di Diritto Processuale Penale

Prof.ssa Annalaura Giannelli
Associato di Diritto Amministrativo

Prof. Ubaldo Comite
Associato di Economia Aziendale

Prof. Emiliano Marchisio
Associato di Diritto Commerciale

Dott. Alessio Guasco
Ricercatore di Istituzioni di Diritto Romano

Dott.ssa Flora Cortese
Ricercatore di Economia e Gestione delle Imprese

Dott. Salvatore Forte
Ricercatore di Metodi Matematici dell’economia e delle scienze attuariali e finanziarie

Dott. Antonio Angrisano
Ricercatore di Topografia e cartografia

*In base alle nuove disposizioni statutarie, entrate in vigore in data 18 marzo 2017, la composizione del Consiglio di Facoltà è in fase di integrazione.